News Giugliano Differenzia - Giugliano Differenzia

Comune Giugliano Differenzia
Giugliano differenzia logo
Vai ai contenuti

Intervista ai commissari di Giugliano

Giugliano Differenzia
Pubblicato da in Differenziata Giugliano · 20 Dicembre 2013
Tags: commissariGiuglianoinCampaniaincontroGiugliano

Nella mattinata di ieri, giovedì 19 dicembre, Giomagazine.it si è recato presso il Comune di Giugliano per intervistare i Commissari Prefettizi. I viceprefetti Fabio Giombini e Giuseppe Guetta hanno risposto alle nostre domande riguardo la questione ambientale dopo aver tenuto un incontro con il Comitato Giugliano Mare e dell’Eco della Fascia Costiera di Lucia De Cicco.
Nell’occasione, i rappresentanti dei cittadini hanno fatto esplicita richiesta ai Commissari di alcune azioni da intraprendere sul territorio:

l’istituzione di un Osservatorio Comunale Rifiuti;
il nuovo piano di Gestione della ditta incaricata alla raccolta differenziata per il Comune
il Modulo E per la verifica degli affidamenti dei subbappalti
la creazione di un calendario 2014 dove viene specificata la frequenza della raccolta dei vari tipi di rifiuti con in allegato un “Dizionario dei Rifiuti”
l’Istituzione sul territorio di Guardie Ambientali Volontarie.

I commissari hanno discusso con noi di alcuni di questi temi. Ecco l’intervista. Dal vostro insediamento, dallo scorso maggio ad oggi, quali azioni state intraprese per migliorare la questione ambientale in questo Comune?

“La situazione che abbiamo trovato al nostro insediamento è stata di grande disorganizzazione per quanto le innumerevoli criticità legate all’ ambiente. Il territorio di Giugliano, com’è noto, è vastissimo e le problematiche sono tante. Sicuramente, una prima grande azione è stata quella di avviare lo scorso agosto la raccolta differenziata. E’ fisiologico che nei primi tempi ci siano stati e ci siano ancora molti nodi da sciogliere prima di ingranare. La copertura territoriale, l’organizzazione delle varie aree, la sensibilizzazione dei cittadini, la comunicazione chiara e trasparente. Di certo sono stati fatti molti errori anche da parte dell’amministrazione, ma stiamo lavorando per risolverli uno ad uno, anche grazie all’aiuto dei comitati e le associazioni di cittadini che si sono dimostrati propositivi e collaborativi per portare a conclusione tutto il processo. Con loro vogliamo portare avanti un dialogo necessario che porti la cittadinanza tutta ad una maggiore coscienza ecologica che gioverà anche a tutta l’organizzazione.”

A proposito di comunicazione: si tratta di uno dei problemi maggiormente denunciati dai cittadini. Sono mesi che l’avvio della raccolta viene comunicato poco e/o male, non c’è una grande diffusione delle notizie, i residenti sono disorientati rispetto al da farsi. Avete in agenda delle azioni mirate per intensificare la pubblicizzazione e sensibilizzazione su questo tema? “Per prima cosa stiamo consegnando a tutti i cittadini un calendario della raccolta differenziata (in foto), che spiega nel dettaglio, per ogni singolo giorno del 2014, i vari tipi di rifiuti che devono essere conferiti. Giorni di raccolta, tipologie di rifiuti, orari, il numero verde 800.329.960 a cui rivolgersi, e il vocabolario dei rifiuti, ovvero la giusta destinazione per ogni rifiuto che viene prodotto (es. scarti alimentari –> Umido). Il calendario verrà consegnato con una lettera (in foto) indirizzata al cittadino attraverso cui gli si annuncia la partenza della raccolta e lo si invita a collaborare. Stiamo cercando di intensificare la diffusione delle notizie con un piano preciso: pubblicità su giornali e radio locali, striscioni da palazzo a palazzo, affissione manifesti, incontri con le scuole, la distribuzione di volantini nelle chiese, punti di informazione, alcuni già partiti, altri da avviare. Questo programma durerà da qui a 5 settimane perché ci vorrà molto tempo per garantire una buona copertura, e alcune azioni si ripeteranno poi ciclicamente. Infine sono in consegna i kit presso le utenze domestiche e commerciali ed è già previsto un piano per rimediare alle consegne non riuscite dei kit per cui entro 60 giorni ogni civico e ogni famiglia ne sarà dotato.” Un’altra questione annosa è quella della sorveglianza (quasi inesistente) del territorio e il controllo dello stesso. A tal proposito, un servizio realizzato dalla nostra testata  ha voluto mettere in evidenza come la mancanza quasi totale di controllo soprattutto nella fascia costiera, tra Vercaturo, Licola e Lago Patria, possa indurre ulteriormente i cittadini a comportamenti incivili. La voragine che si è creata sulla via Domitiana a Lago Patria, una delle tante aree usate per sversare abusivamente i rifiuti, non è stata mai colmata, la gente continua a fare ciò che vuole… e il controllo? Non avete pensato a fare ricorso alle sanzioni?

“Per questo problema ci siamo attivati proprio poco fa con una telefonata, abbiamo predisposto un sopralluogo, in questo periodo festivo ovviamente sarà più difficile operare. Il territorio, ai fini della raccolta, è stato suddiviso dalla ditta e dalla dirigente del settore in 36 zone. Ora bisognerà capire e concentrarci sulle singole zone per operare su problemi specifici; è previsto anche un pattugliamento per identificare chi sversa ed eventualmente sanzionare. Sono state prese in considerazione quindi azioni mirate.
Nell’immediato partiremo col in controllo delle singole zone. Ovviamente ci si dovrà confrontare con le risorse economiche a disposizione per attivare un servizio di vigilanza effettuato dalle guardie ambientali. Abbiamo preso contatti con la Provincia, per quanto riguarda le zone di sua competenza, per poter installare barriere fisiche (ad es. paletti) e interdire lo sversamento selvaggio di rifiuti, cosa che intendiamo fare in tutte le zone critiche del giuglianese. L’accento sulla sensibilizzazione sarà però il chiodo fisso sul quale batteremo. I cittadini dovranno essere i nostri primi alleati.”



@2019 All right reserved Cripta Sistemi for Giugliano Differenzia
Torna ai contenuti